I Pagamenti digitali per le aziende: la proposta di Nexi

I Pagamenti digitali per le aziende: la proposta di Nexi

Sonia Bazzoni e Daniele Ranucci, rispettivamente Sales Team Leader North Italy e Sales Team Leader Center-South di Nexi, ne hanno parlato all’interno del webinar dedicato alla Supply Chain Finance, promosso da AITI e organizzato da Polimi e Nexi.

Bazzoni apre l’intervento con una panoramica delle attività di Nexi, nata nel 2017 con forte spinta innovativa sui pagamenti digitali, con cui supporta circa 420.000 imprese.

Innovare, sottolinea Bazzoni, è un impegno molto ambizioso ma fondamentale per aziende come Nexi perché significa affrontare più sfide: investimenti, competenza e specializzazione, fondamentali per avere prodotti all’avanguardia e intercettare i cambiamenti, i trend che cambiano del mercato finanziario”.

Ranucci prosegue analizzando nel dettaglio il mercato italiano e il suo potenziale, composto da 1,9 trilioni di euro in speso commercial, di cui 512 billion è intercettabile attraverso le carte di pagamento (3% è intercettato da strumenti di pagamento B2B).

“Di questi 1,9 trilioni di euro speso commercial, il 95% è costituito da PMI e liberi professionisti e il 5 % da aziende medio grandi. Gli assett principali, spiega Ranucci, sono la dimensione delle aziende, il B2B e il Travel&Entertainment.”

nexi

Il valore Nexi nel meccanismo della Supply Chain Finance

“Negli ultimi anni, approfondisce Bazzoni, sono aumentate le collaborazioni tra Banche, Provider tecnici, Operatori di filiera e l’universo della supply chain: si sono moltiplicate l’insieme di soluzioni che permettono di finanziare il capitale circolante facendo leva sul ruolo.
E’ un ecosistema molto consolidato con tanti attori e offre opportunità concrete alle aziende per accedere a queste soluzioni e arrivare alle PMI”.

Certamente ogni azienda ha esigenze diverse e un minore o maggiore grado di digitalizzazione.  Fondamentali nel contesto sono il time to market e il tema della liquidità, molto importante anche per il rating. La semplicità di utilizzo consente comunque di scegliere la soluzione più adatta alle singole esigenze.
In questa catena del valore, Nexi agisce nella porzione che va dalla ricezione della fattura al pagamento (uscita di cassa) e poi alla riconciliazione (area tradizionalmente coperta da strumenti di finanziamento del circolante): in questo modo Nexi risponde al bisogno finanziario e, grazie alla modalità digitale, risponde anche a una generale esigenza di ottimizzare i processi amministrativi, data la flessibilità e semplicità di utilizzo.

L’offerta commerciale di Nexi nel dettaglio

“Il nostro portafoglio e l’evoluzione dello strumento di pagamento con carta negli anni, sottolinea Ranucci, ha evidenziato che i prodotti attuali si distinguono soprattutto per il fatto che la carta ha via via perso fisicità ma ha guadagnato in integrazione con gli ultimi sviluppi di Corporate Pay e Travel Account con l’integrazione di soluzioni per il travel maanger.

Il core di uno strumento di pagamento oggi è la user experience legata a strumenti a valore aggiunto che hanno determinato l’efficacia e l’efficienza dei prodotti stessi.”

Le innovazioni di questi prodotti in termini di user experience sono molteplici e vanno dalla app Nexi Pay, al nuovo Portale Aziende, che rappresenta un unico strumento in grado di fornire reportistica a valore aggiunto (es. Spending control per ‘customizzare’ le esigenze dell’azienda), fino a expense managment tool, modulo di rendicontazione delle spese di trasporto.

“Una specificità della Corporate Pay, spiega Ranucci, è che rappresenta un prodotto-piattaforma utilizzabile come home banking e in grado di elaborare per ogni pagamento una carta virtuale monouso. Questo determina la maggiore sicurezza del pagamento e garantisce la massima integrabilità dei sistemi gestionali contabili in tesoreria dell’azienda”.

I vantaggi delle soluzioni Corporate Pay e Travel Account

L’elenco è lungo: capitale circolante, efficienza grazie a integrabilità, semplicità e capacità di riconciliare le transazioni con dati di dettaglio per arricchire il movimento, la sicurezza (sono presenti tutti i requisiti PSD2 sui pagamenti a distanza: il numero carta che nasce e muore garantisce livello di sicurezza massimo), il controllo, i rapporti tra fornitore e cliente più snelli (la certezza di incasso all’azienda e la dilazione di pagamento per il fornitore si può tradurre in maggiore liquidità in caso di incasso anticipato dei crediti e disponibilità di cassa azienda).

“Il fornitore utilizza la piattaforma XPay di Nexi, che ha una gestione stile ecommerce molto semplice e il fornitore riceve l’incasso il giorno successivo con un impatto basso, riducendo i giorni di esposizione sul cliente e il credito è garantito, potendo fare maggior vendite. Inoltre, precisa Bazzoni, il meccanismo prevede ‘pay per use’, niente costi di attivazione e solo merchant fee sul transato. Oppure il pagamento può avvenire tramite semplice link di pagamento attraverso la modalità Pay-by-Link, con un’esperienza completamente digitale.”

“Il modello distributivo può essere diretto o gestito attraverso le Banche partner che stanno mettendo a scaffale i prodotti virtual a livello di copertura nazionale”, conclude Ranucci.

vantaggi

I vantaggi dei prodotti Commercial in breve riassunti da Sonia e Daniele:

1. Onboarding digitale, veloce e facile da implementare 

2. Tool intuitivo e all’avanguardia

3. Certezza di incasso e diversificazione del rischio

4. Salvaguardia del sistema distributivo finale

Serve aiuto?
Serve aiuto?
Chiedi a Nexi 1 icona